Gp Australia F1 2015: Manor si trova alle prese con problemi software

Stevens e Merhi non sono scesi in pista a causa di problemi software. In realtà i computer sarebbero privi dei programmi necessari per gestire le monoposto.

graeme_lowdon_2015

I responsabili del team Manor non sanno ancora quando potranno mandare in pista le automobili di Will Stevens e Roberto Merhi, in ragione di problemi software che gli ingegneri devono ancora risolvere: i due piloti non hanno corso le prove libere del Gp d’Australia e difficilmente correranno qualifiche e gara.

Onestamente non lo so, ma posso garantire che stiamo dando il massimo in termini di impegno e voglia di risolvere le difficoltàha spiegato Graeme Lowdon, amministratore delegato Manor –. Non è un semplice problema software. Ci sono in realtà molte questioni ancora insolute, fatto non sorprendente considerando la quantità di lavoro necessaria per riorganizzare il team”.

Pare infatti che tutti i computer della squadra siano di fatto vergini, in quanto privi dei software utilizzati lo scorso campionato. Non vi sarebbero quindi i programmi necessari a far funzionare le due monoposto. D’ogni La Gazzetta dello Sport rivela che questo escamotage maschera più gravi e difficilmente risolvibili questioni di natura finanziaria: alcuni fornitori non avrebbero infatti messo a disposizione i componenti richiesti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail