F1: la Manor ci crede "Saremo pronti per la Malesia"

Il team è fiducioso per la prossima gara e pensa di scendere in pista sin dalle prove libere di venerdì 27 marzo

grahammanorgetty

F1 2015 – La Manor (ex Marussia) è rimasta ai box a Melbourne, non scendendo in pista nella gara d’apertura del Mondiale 2015 di Formula 1. I tecnici hanno lavorato sulla monoposto, nel corso del weekend australiano, anche se non a sufficienza per permettere a Will Stevens e Roberto Merhi di accendere il motore e confrontarsi con le altre vetture in pista. Causando anche un po’ di rabbia da parte di Bernie Ecclestone e non solo.

Ora il team punta al Gp di Malesia, del prossimo 29 marzo, ed è molto fiducioso sulla presenza sul tracciato di Sepang: “Ci saremo sin dal venerdì”, le parole del team principal John Booth. “Abbiamo fatto grandi progressi, nel corso del weekend – ha proseguito – Saremo in Malesia già da lunedì e poi venerdì faremo il nostro debutto”. Come si augura il mondo della Formula 1, dopo le sole 15 vetture al via a Melbourne.

La fiducia è mostrata anche da Graeme Lowdon, l’amministratore delegato del team, anche se i meccanici potranno tornare a lavorare sulle vetture solo la prossima settimana: “Le monoposto sono volate direttamente dall’Australia alla Malesia – ha spiegato ad Autosport.com – quindi non potremo avere accesso fino al nostro arrivo nel box di Sepang”. Basterà? Non si può altro che attendere una settimana e vedere se alle parole daranno seguito i fatti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail