Fia, Jean Todt: "La Formula 1 costa troppo"

jean

Jean Todt, in un'intervista al quotidiano francese 'Le Figaro', sottolinea la necessità di ridurre i costi della Formula 1: "Sono troppo alti e bisogna trovare dei rimedi, anche se sono contrario a rigorose limitazioni del budget. Per sostenere il Circus dobbiamo svegliarci e assumere delle decisioni fondamentali. Lo sport a motore deve adattarsi ai tempi".

Il presidente della Fia aggiunge: "Sono triste che Honda, Bmw e Toyota abbiano lasciato la categoria, ma quando uno spende una grande quantità di soldi senza ottenere risultati questo è inevitabile". Gli aspetti positivi comunque non mancano: "E' ottimo che all'orizzonte si siano affacciate nuove squadre".

Questo, però, non basta, visto che le misure introdotte hanno modificato il quadro solo in via marginale. Secondo Todt, infatti, gli accordi raggiunti sono insufficienti. Nello specifico ragionamento il francese si pone sulla stessa lunghezza d'onda di Max Mosley, suo predecessore nella cabina di comando della federazione.

L'ex team manager della Ferrari, poi, trova piuttosto miope la scelta della Fota di non impiegare il Kers nel 2010. Il mondo dei Gran Premi, a suo avviso, deve proiettarsi verso le nuove tecnologie. Ecco perché è stato creato un gruppo di lavoro, guidato da Gilles Simon, che si occuperà di valutare le nuove prospettive di ricerca.

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: