I cinque piloti più giovani a punti in Formula 1

Felipe Nasr, Marcus Ericsson e Carlos Sainz Jr, sono tutti andati a punti in Australia. In attesa di Verstappen (nemmeno 18enne), ecco i piloti più giovani ad aver ottenuto punti in Formula 1.

Piloti più giovani a punti in Formula 1

Il GP dell’Australia ha fornito un esito per lo più sorprendente ed inatteso. Vero è che ha vinto il favorito ed alle sue spalle è giunto il-pilota-che-doveva-arrivare-secondo, ma nella top ten hanno trovato posto anche volti nuovi e piloti alla prima vera soddisfazione in carriera: Felipe Nasr (5°) è stato l’ultimo fra i non doppiati, Marcus Ericcson (8°) ha in parte riscattato un campionato 2014 avaro di soddisfazioni e Carlos Sainz Jr (9°) ha ottenuto la sua prima soddisfazione all’esordio in Formula 1. Per tutti erano i primi punti nel circus. Sainz Jr è ottavo nella classifica dei piloti più giovani, e spera che il suo compagno di scuderia (Max Verstappen, neanche 18enne) non gli faccia perdere una posizione. Vediamo chi sono i primi cinque.

Ricardo Rodriguez – 20 anni e 123 giorni

Piloti più giovani a punti in Formula 1

Il pilota messicano (nella foto, a destra) è fratello minore di Pedro e debutta al GP d’Italia 1961. Si qualifica in seconda posizione, ma in gara è costretto ad alzare bianca: un guasto meccanico lo ferma quand’è terzo. Conquisterà i suoi primi punti nel campionato successivo, con Ferrari, trovando la quarta posizione in Belgio.

Jenson Button – 20 anni e 67 giorni

Piloti più giovani a punti in Formula 1

Button esordisce in Formula 1 nella stagione 2000. In Australia, durante il GP inaugurale, occupa la sesta posizione per un lungo tratto di gara e viene poi tradito da un guasto meccanico. Si riscatta già due settimane dopo, quando in Brasile finisce sesto. Correva allora per Williams.

Jaime Alguersuari – 20 anni e 12 giorni

Piloti più giovani a punti in Formula 1

L’ex pilota della Toro Rosso ha bisogno di 11 gare prima di ottenere il suo primo punto. Corre le prime otto gare del 2009 e viene confermato per la stagione successiva, che inizia in maniera dignitosa: tredicesimo in Bahrain, undicesimo in Australia e poi finalmente nono in Malesia. Replica due gare più tardi, in Spagna, quando finisce decimo.

Sebastian Vettel – 19 anni e 349 giorni

Piloti più giovani a punti in Formula 1

L’esordio in Formula 1 del tedesco è da film. Nel 2007 era collaudatore per BMW-Sauber, ma il suo compagno di team (Robert Kubica) quasi perde la vita in Canada e Vettel si trova nell’esigenza di sostituirlo ad Indianapolis. Qui termina ottavo, exploit che non gli vale però la conferma nelle gare successive: il quattro volte iridato tornerà in Formula 1 nel 2008.

Daniil Kvyat – 19 anni e 324 giorni

Piloti più giovani a punti in Formula 1

Molte erano le perplessità sull’effettivo valore del pilota russo, ingaggiato da Toro Rosso quando aveva da poco compiuto 19 anni. Il suo esordio però è sfolgorante: Kvyat si qualifica ottavo nella gara d’esordio (GP d’Australia) e finisce in nona posizione. Replica in Malesia, quando finisce decimo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail