David Coulthard: "Schumacher non temerà i giovani"

david coulthard

David Coulthard fa ora il consulente per conto della Red Bull, ma la sua passione per il mondo delle corse è viva come quando scendeva in pista. Lo scozzese è molto attento alle dinamiche del Circus e invita i piloti di nuova generazione a non sottovalutare il ritorno di Schumacher.

Indirizzandosi a loro, dice: "Michael è un campione dalla stoffa incredibile: ha vinto 91 Gran Premi e sette titoli mondiali, quindi sarei sinceramente sorpreso se dovesse trovarsi male al rientro in F1. E’ più probabile che a risentirne saranno i giovani, sicuramente non abituati alla spietatezza agonistica del kaiser. Il punto interrogativo più interessante è questo: Schumacher avrà il medesimo istinto da killer che gli ha consentito di primeggiare con la Ferrari?"

Indubbiamente la motivazione che lo ha spinto a rimettersi in gioco è molto forte. Un fatto che affascina Coulthard, anche per il modo in cui il processo è andato a maturazione: "Schumi ha disputato l’ultima gara in Brasile nel 2006, poi ha dato sfogo alla sua energia agonistica in vari ambiti espressivi, moto comprese. Certo, ad oltre 40 anni è impossibile eguagliare la forma di un ventenne allenato alle sollecitazioni delle monoposto. Ma quali sono i connotati veramente indispensabili per un campione? Il ritorno di Michael è, in qualche modo, un esperimento particolarmente interessante che ci darà la misura delle sue qualità".

(Grazie saputone)

Via | Stopandgo.tv

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: