Fia WRC

WRC è l’acronimo di World Rally Championship , ovvero del campionato mondiale rally. E’ organizzato dalla FIA. Venne fondato nel 1973 e sostituì il Campionato internazionale costruttori per automobili da rally, la cui formula restò valida dal 1970 al 1972. Il campionato WRC si svolge da fine gennaio ad inizio dicembre. Tocca l’Europa, l’Oceania e le Americhe e prevede una serie di gare a tappe (13 nell’edizione 2013). Ciascun appuntamento è suddiviso in varie prove cronometrate, valide per determinare la classifica finale. Le prove speciali sono distribuite in tre giornate di gara e si disputano su varie tipologie di terreno, ossia asfalto, ghiaccio, ghiaia, neve e sterrato. Vince la gara chi stabilisce il tempo inferiore, risultato – come detto – della somma dei tempi di ciascuna prova speciale.

Si aggiudica il campionato quel pilota che raccoglie più punti nell’arco della stagione. Identico discorso per la classifica costruttori, anche se in questo caso vengono assegnati punti solo alla prime due vetture di ciascun team. Dal 2010 il vincitore di ogni gara riceve 25 punti, il secondo 18, il terzo 15, il quarto 12, il quinto 10 e già a cascata fino al punto del decimo classificato. Durante le edizioni del Campionato internazionale costruttori si assegnavano punti solo alle scuderie, mentre in seguito si è deciso di premiare tanto i piloti quanto i team. Le automobili partecipanti devono rispettare il regolamento introdotto nel 2011, che stabilisce – quali vincoli principali – una massa a vuoto di 1.230 chili ed un motore sovralimentato con cilindrata di 1.600 cc.

La loro potenza è nell’ordine dei 310-330 CV; è stato invece deciso di limitare la coppia a 400 Nm. Il cambio è meccanico e la trazione integrale. Queste norme sono state introdotte per limitare le prestazioni delle mostruose Gruppo B, in gara fino al 1986 e ricordate ancora oggi per le loro caratteristiche estreme: la Lancia Delta S4 erogava ad esempio più di 600 CV. Lancia è il marchio che dai rally ha tratto maggiori soddisfazioni. Suo infatti il record di 11 titoli costruttori, cui segue Citroen con 8 e Peugeot con 5. Il pilota di maggior successo è ovviamente Sébastien Loeb (8 titoli), seguito Juha Kankkunen e Tommi Mäkinen (4) e da Walter Röhrl, Miki Biasion, Carlos Sainz e Marcus Grönholm (2).

WRC: Gronholm prova l'auto del 2017

Il regolamento tecnico introduce modifiche ad estetica e parte tecnica. Continua...

Gigi Galli nel World Rallycross: guiderà una Kia

I contorni della sua partecipazione vanno definiti. Al momento è certo solo che guiderà una Kia, Continua...

WRC: dal 2016 entra in calendario la Cina?

Gli organizzatori danno per sicura la Cina. Allo stesso tempo dovrà però uscire una gara storica. Continua...

WRC: dal 2017 nuova estetica e motori più potenti

La Federazione stravolge l'aspetto e la sostanza della WRC: dal 2017 avranno 380 CV e carreggiate più larghe. Continua...

WRC Rally Sardegna 2015 vincono Ogier e Volkswagen Polo

Con la vittoria in Sardegna Ogier e la Volkswagen Polo aumentano il distacco in classifica generale. Continua...

Peugeot: con Andreucci brillante 8° posto al Rally Sardegna

Andreucci con la Peugeot 208 T16 WRC 2 ottiene un insperato ottavo posto assoluto al Rally di Sardegna. Continua...

Rally del Messico 2015: le foto più belle della gara

Sebastien Ogier si è imposto nel Rally del Messico 2015, guadagnando un nuovo successo, che allarga il suo margine di... Continua...

Rally del Messico 2015: vince Ogier. Secondo Ostberg, terzo Mikkelsen

Il francese vince anche la terza gara (su tre disputate) ed allunga in classifica generale. Neuville recupera... Continua...

Rally del Messico 2015: Ott Tanak finisce nel lago [Video]

Il pilota estone rompe una sospensione ed arriva lungo. Peccato che fosse nelle vicinanze di un laghetto, da cui per... Continua...

In macchina con Anders Grøndal, dieci volte campione nazionale rally

Il 30enne norvegese ci porta con se mentre si allena in vista del rally di Svezia. Il video è da cuori forti! Continua...